Lavoretti con il feltro: un quiet book a tema viaggio per bambini piccoli

Lavoretti con il feltro: un quiet book a tema viaggio per bambini piccoli

a cura di Mammafelice

Quando viaggiamo con i bambini piccoli c'è sempre il desiderio di intrattenerli, per evitare che disturbino gli altri passeggeri in treno o in aereo, oppure - nei viaggi in auto - si annoino e inizino a piangere o stare male. 

Per questo abbiamo creato questo mini felt book o quiet book in feltro, molto molto semplice e basico, dedicato ai nostri bimbi piccoli: possiamo usarlo per raccontare loro delle brevi storie, parlargli del viaggio, del percorso che faremo, degli ambienti naturali che visiteremo viaggiando. 

Ecco perché abbiamo utilizzato forme semplici e disegni estremamente basilari: perché questo libro è dedicato a bimbi piccoli, che prediligono i colori accesi e le forme geometriche non complesse, e particolari non troppo fitti. 

Materiali:

  • feltro bianco spesso e rigido
  • pannolenci colorato leggero
  • forbici, matita o penna
  • colla gel UHU 

Niente è meglio della colla gel UHU per incollare il feltro e il pannolenci: è una colla estremamente pulita, che non macchia e non bagna i tessuti, e quindi risulta assolutamente trasparente. Inoltre, è di facilissima applicazione, e si asciuga subito, senza farci perdere tempo. 

Per prima cosa ritagliamo il feltro bianco in quadrati di 15x15 centimetri. Teniamo conto dello spazio necessario a cucire il libro, una volta concluse le decorazioni, sul lato sinistro: le illustrazioni dovranno essere spostare di circa un centimetro sul lato opposto. 

Per la copertina, abbiamo disegnato una piccola automobile intenta nel suo cammino: con il pannolenci grigio abbiamo realizzato il manto stradale, con quello azzurro la macchina, con le sue ruotine nere. 

Il secondo paesaggio rappresentato è quello metropolitano: grattacieli, case, portoni, finestre e lunghe antenne.  Ci è sufficiente tagliare dei rettangoli di pannolenci sulle gradazioni del rosa, viola e fucsia, applicare tante finestrelle nere e completare con i dettagli dei tetti. 

Passiamo alla montagna: due ripidi fianchi scoscesi, le cime dei monti, i prati con tanti cespugli cresciuti naturalmente. 

Usiamo triangoli e cerchi per realizzare i cespugli e gli elementi della natura: sono le prime forme geometriche che i bambini comprendono e riescono a riconoscere, e quindi i primi rudimenti di matematica e geometria. 

Passiamo alla campagna, con due enormi prati verdi lussureggianti, tanti alberi dall'alto fusto, distese verdi costellate da fiori arancioni. 

In spiaggia potremo dividere il foglio con i due elementi principali: la sabbia, con i suoi ombrelloni; il mare, con le sue onde in rilievo. 

Sotto al mare: un oceano blu costellato da pesciolini colorati e grandi coralli preziosi. 

Infine nell'orto dei nonni, a passeggio tra le fila di carote, melanzane, patate e pomodori. 

Stando attenti al meteo: che tempo farà oggi in vacanza? Sole o pioggia? 

Cercate di ricavare dal pannolenci colorato degli elementi piccoli, senza essere troppo precisi: non stiamo componendo un ritratto realistico di persone o paesaggi, ma vogliamo appositamente dare un'idea di paesaggio indefinito, in divenire. 

Solo in questo modo i bambini potranno dare sfogo alla propria immaginazione e ascoltare - rapiti - le storie sempre nuove che gli racconteremo. 

Finché saremo giunti a destinazione.

Infine rileghiamo il libro di feltro con ago e filo: noi abbiamo usato il punto festone, che è un punto molto semplice e classico per chiudere questo tipo di lavoretti - perfetto per poter sfogliare il libro aprendolo completamente. 

TAGS:

Immagini ad alta risoluzione e allegati.

DESCRIZIONE ALLEGATO DIMENSIONI
Non ci sono allegati
Quale colla devo usare? Chiedi all'esperto

Quale colla devo usare?

Chiedilo all'esperto →

Segui UHU
sul tuo social preferito!

Sei un vero Creativo ?
Iscriviti alla newsletter di UHU

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI